Tag

,

Oggi vorrei dire qualcosa ai carissimi amici/nemici pittori e artisti: non è ora di finirla con i giochini e le “originalità” a tutti i costi?.. chi dipana gomitoli fi filo, chi strappa carta igienica, chi appende preservativi ecc. ecc… Non date retta a certa critica mercantile e modaiola che sostiene che è già stato detto tutto e si devono inventare nuove strade! Abbiate il coraggio di usare ancora pennelli e tele, non è nella materia in sè la vera originalità ma nell’uso che se ne fa: verità e bellezza sono la vera rivoluzione, profondità ed espressività sono figlie del vero talento e del sano mestiere: può bastare una matita!Assecondare ancora questa ossessiva ricerca della strabiliante “novità” serve solo a camuffare il mediocre pesudoartista che non ha né tecnica né talento!

Le “novità” tardo-dadaiste sono in ritardo di cento anni! La vera originalità oggi si fa ancora con la buona pittura, e non è vero che è già stato detto tutto: ogni volta che un pittore cerca la sua verità e il suo mondo propone un nuovo modo di vedere la realtà, questa è la prepotenza del talento! E solo i mediocri si arrendono davanti alla vera pittura, dicono: è già stato detto! Perché essi possono solo o copiare (male) o mettere in fila sassolini o ammucchiare stracci gabellando per genialità la loro desolazione creativa!

****************************

Qualcosa di più:

ARTE ASTRATTA E ARTE DISTRATTA
2016
DISINCANTATA RIFLESSIONE SU CERTA ARTE CONTEMPORANEA
2013
EVOCAZIONE ED AMBIGUITÀ NELL’OPERA D’ARTE
2012

****************************

 

 

Annunci