Tag

di Roberto Filippi

Mostre Marche 1 san FrancescoLa Regione Marche e quattro Comuni, in collaborazione con la Conferenza Episcopale Marchigiana, hanno deciso di onorare il Giubileo della Misericordia organizzando altrettante mostre che impegneranno l’intero anno in corso e che si distinguono per interesse e spessore culturale.

La prima, ad Ascoli Piceno, “Francesco nell’Arte. Da Cimabue a Caravaggio”, espone numerose opere relative all’iconografia del Santo partendo da tavole dei quasi contemporanei Margarito d’Arezzo e Cimabue per svolgersi attraverso i secoli fino a giungere al Caravaggio, ad Orazio Gentileschi, a Bartolomeo Manfredi, a Pietro da Cortona e Luca Giordano chiudendo con un dipinto del Piazzetta del primo ‘700. La mostra è integrata dalle opere esposte nella Sala della Vittoria della Pinacoteca Civica tra cui spicca una tela del Tiziano raffigurante “San Francesco d’Assisi che riceve le stigmate”. Curatori i proff. G. Morello e S. Papetti.

La seconda mostra, nel Palazzo Campana di Osimo, dal titolo “Lotto, Artemisia, Guercino. Le stanze segrete di Vittorio Sgarbi” espone circa 120 opere  della collezione Sgarbi con una  vasta e articolata selezione di artisti di origine marchigiana quali Cola dell’Amatrice, Lorenzo Lotto, il Sassoferrato, Pier Leone Ghezzi, Francesco Podesti. Curatore ovviamente Vittorio Sgarbi.

La terza mostra, in estate, a Loreto, con il nome “ Santa Maria Maddalena. Tra peccato e penitenza. Da Duccio a Canova”, espone i varì aspetti dell’iconografia della Santa ripercorrendo secoli di arte attraverso l’opera di svariati artisti tra cui spiccano Crivelli, Caravaggio, Gentileschi fino a giungere al Canova; anche questa mostra è curata dallo Sgarbi.

Infine l’ultima, autunnale, si terrà a Senigallia nelle due sedi della Rocca Roveresca e del Palazzo del Duca e avrà come tema “Maria. Mater Misericordiae”. Si tratta di un corposo nucleo di opere provenienti da una omonima mostra che si terrà a Cracovia in occasione della XXXI Giornata Mondiale della Gioventù; prima di rientrare nelle rispettive sedi i dipinti faranno una sosta di circa tre mesi a Senigallia. Filo conduttore sarà l’esposizione di numerose tele di artisti italiani che hanno posto l’accento sul culto mariano nelle Marche. Curatori i già citati Morello e Papetti con Claudia Caldari.

Un ciclo di mostre di estremo interesse che può essere integrato dalla visita alle città ospitanti nonché al gran numero di centri urbani grandi e piccoli di cui è costellata la Regione, tutti ricchi di opere d’arte di ogni tipo; ad esse bisogna aggiungere le numerose bellezze naturali che abbondano specie nelle zone collinose e montane; da tener infine presente che le Marche si distinguono per le ottime capacità ricettive e per la grande qualità della ristorazione.

******************

Mostre Marche 3 ArtemisiaFrancesco nell’arte
Da Cimabue a Caravaggio
dal 12 marzo al 30 giugno 2010
Ascoli Piceno,Pinacoteca Civica – Sala della Vittoria

Lotto, Artemisia, Guercino
Le stanze segrete di Vittorio Sgarbi
dal 18 marzo al 30 ottobre 2016
Osimo, Palazzo Campana

Santa Maria Maddalena
Tra peccato e penitenza. Da Duccio a Canova
Estate – Autunno 2016
Loreto, Museo Antico Tesoro della Santa Casa di Loreto

Maria. Mater Misericordiae
dal 29 ottobre 2016 al 20 gennaio 2017
Senigallia, Rocca Roveresca / Palazzo del Duca

******************

Annunci